mercoledì 25 settembre 2019

5G e 802.11ax : gli standard wireless emergenti

Atul Bhatnagar, Presidente e CEO di Cambium Networks, esamina lo status e il significato tecnologico dei nuovi standard di trasmissione e delinea la visione dell'azienda sulla loro implementazione in prodotti e servizi.
Nella sua accezione più semplice, il 5G si riferisce alle comunicazioni mobili di quinta generazione. In alcuni contesti, si riferisce specificamente agli standard che soddisfano i requisiti IMT-2020 pubblicati dall'ITU Radiocommunication Sector (ITU-R), uno dei tre settori dell'International Telecommunication Union, nel 2012. In altri ambiti ancora si usa il termine per indicare la vasta gamma di nuovi servizi abilitati dalle reti 5G.

I requisiti IMT-2020 riguardano tre principali tipologie d'uso: 1) il potenziamento della banda larga mobile (eMBB); 2) in ambito IoT l'mMTC (Massive Machine Type Communication) ; e 3) le comunicazioni a bassa latenza ultra-affidabili (URLLC). Il 5G, essendo abbastanza flessibile per affrontare questi casi d'utilizzo diversi e spesso in conflitto tra loro, consentirà un insieme diversificato di nuovi servizi.

Lo standard 10P LTE 3GPP è stato riconosciuto dall'ITU-R come standard di comunicazione mobile di quarta generazione nel 2010. Mentre LTE continua ad essere migliorato e supporta velocità di trasmissione dati superiori a 1 Gbps, oltre alle applicazioni IoT (Internet of Things), LTE non è stato in grado di soddisfare pienamente i requisiti IMT-2020. Per questo motivo, 3GPP ha sviluppato la 5G NR (New Radio), una nuova Radio Access Technology (RAT) .

Combinando 5G NR e LTE, 3GPP offre in tal modo uno standard composito che soddisfa i requisiti IMT-2020. La modalità di utilizzo principale per il 5G, almeno per il breve e medio termine, sarà la banda larga mobile fornita dai Mobile Network Operator (MNO).

Il 5G e il Fixed Wireless Broadband (FWB)

Un utilizzo importante per i 5G è il Fixed Wireless Broadband (FWB). Nello sviluppo delle nostre tecnologie abbiamo affrontato e dato risposte alle numerose differenze ed esigenze peculiari del FWB rispetto alle sole comunicazioni Wi-Fi o mobili a banda larga:

• Pianificazione radio per implementazioni fisse
• Modelli di traffico dati per abbonati residenziali e aziendali
• Propagazione radio del fixed wireless
• Layer 2 networking
• Messaggistica unicast e multicast
• Livelli di qualità del servizio
• Antenne e strutture CPE (Customer Premise Equipment) per esterni
• Installazioni outdoor residenziali e business

Le tecnologie chiave del 5G includono beamforming e MIMO Multi-User (MU-MIMO), tecnologie che abbiamo integrato nelle soluzioni cnMedusa, ottimizzate per le esigenze del FWB.

Come funzioneranno le reti adottando algoritmi e standard 5G?

LTE è un componente fondamentale del 5G. Abbiamo acquisito una notevole competenza in LTE, sviluppando un primo prodotto LTE, cnRanger ™. La piattaforma cnRanger, pensata espressamente per l'accesso a banda larga fissa, è conforme all'interfaccia 3GPP, e la sua roadmap si evolverà per supportare lo standard 5G NR e portare la tecnologia 5G nelle bande sub-6 GHz.
Cambium Networks sta sviluppando attivamente un prodotto FWB a 28 GHz compatibile con 5G NR, dove compatibilità significa che il Radio Access Network (RAN) opererà con CPE compatibili con 5G NR quando saranno disponibili.

I primi dispositivi che supporteranno il 5G NR saranno ottimizzati per la banda larga mobile fornita dagli operatori. Ciò significa che sono progettati per telefoni o piccoli terminali e supportano l'LTE e i precedenti standard di comunicazione mobile. In genere fanno affidamento sull'accesso a uno spettro con licenza sub-6 GHz per garantire la disponibilità dei collegamenti in condizioni "non-line of sight."

Se pensiamo invece all'ottimizzazione di un prodotto specificatamente utilizzato in ambito per FWB, ci sono molte aree per il miglioramento delle prestazioni e la riduzione dei costi:

• Antenne CPE
• Gestione dell'alimentazione CPE
• Progettazione dello scheduler per distribuzioni statiche
• Assenza di supporto alla mobilità
• Riduzione dei requisiti di compatibilità con le versioni precedenti e dei costi connessi.

Il 5G e le applicazioni IIoT

Le reti LPWA (low-power wide area) basate su 5G saranno il mezzo di trasporto preferito per l'IoT grazie alla durata delle batterie, il provisioning semplificato e le connessioni a lunga distanza per le applicazioni di automazione e analisi. L'adozione degli standard 3GPP come NB-IOT e CAT-M1 è già cominciata oggi e in futuro verranno migrati verso gli standard 5G.

In parallelo, le reti basate sul protocollo LoRaWAN (Long Range Wide Area Network) consentono alle reti private di coesistere con quelle pubbliche.
La combinazione delle reti private LoRa e di quelle private e pubbliche 5G offre agli utilizzatori industriali la flessibilità necessaria per raggiungere i loro obiettivi, sulla base di criteri quali OPEX vs. CAPEX, licenziata vs non-licenziata, consumo energetico, autonomia, copertura, capacità e QoS (Quality of Service).

Come supportare efficacemente aziende e WISP perché possano trarre i massimi benefici dal 5G?

Cambium Networks sta lavorando attivamente su prodotti a onda millimetrica sia per le bande licenziate licenza disponibili sia per bande non licenziate da 60 GHz. Insieme, queste offrono nuove opzioni a prezzi accessibili per WISP e utenti aziendali per ottenere velocità di trasmissione dati più elevate nelle reti di accesso. Nuovi strumenti di pianificazione radio e funzionalità di installazione saranno introdotte insieme a queste piattaforme per affrontare i problemi di allineamento osservati a queste lunghezze d'onda più brevi.

Il 5G rimpiazzerà il Wi-Fi?


5G non sostituirà il Wi-Fi. Se pensiamo alla comunicazione dati in termini di costo/Mbps, l'utilizzo del Wi-Fi per WLAN è decisamente conveniente rispetto a LTE / 5G NR ed è probabile che la situazione rimanga tale anche per il prossimo futuro. 802.11ax (ora noto anche come Wi-Fi 6) ha molti vantaggi nel protocollo Wi-Fi che migliorano le prestazioni, specialmente per le applicazioni comunemente utilizzate.
Le notizie sulla morte del Wi-Fi sono sicuramente esagerate. Ci sono almeno tre motivi per cui il 5G non sostituirà il Wi-Fi nel prossimo futuro:

1. I chipset Wi-Fi sono economici e offrono il miglior rapporto costo/Mbps. I chip Wi-Fi sono usati ovunque, dagli smartphone ai PC e dai dispositivi aziendali ai dispositivi domestici intelligenti: ogni anno vengono forniti oltre tre miliardi di chip Wi-Fi. Le nuove tecnologie per le reti di tipo aziendale potrebbero entrare nella case dei consumatori poiché sempre più numerosi oggetti connessi aumenteranno la domanda di connettività e affidabilità di livello enterprise. Allo stesso tempo, le reti aziendali tradizionali continuano a preferire il Wi-Fi come rete di accesso per dipendenti, ospiti e dispositivi di back-office come scanner, stampanti, controlli ambientali e dispositivi per la sicurezza.

2. Lo standard 802.11ax abbraccia e supporta gli stessi obiettivi del 5G, ovvero maggiore efficienza dello spettro, networking deterministico e slicing del servizio. 802.11ax e 5G condividono obiettivi comuni e implementazioni complementari. Nulla nel prossimo futuro modificherà la facilità di implementazione e le performance ad alta capacità che hanno decretato il successo degli standard Wi-Fi 802.11.

3. L'accesso Wi-Fi pubblico è un modello economico basato sui servizi, mentre le reti cellulari mobili sono un modello economico basato su tariffe. Consideriamo il numero di hotel, caffetterie, ristoranti, centri di trasporto e persino parchi pubblici e città che offrono accesso Wi-Fi gratuito: i servizi forniti attraverso l'accesso Wi-Fi pubblico ripagano più del costo dell'attrezzatura di rete. Le reti di accesso mobile basate su 5G sono a pagamento e non possono sostituire l'accesso di rete gratuito basato su servizi offerto dal Wi-Fi pubblico.


La visione di Cambium Networks

Le tipologie di utilizzo del 5G e i servizi sviluppati dal gruppo di lavoro per affrontarle, offrono a Cambium Networks un potente set di strumenti per creare soluzioni di rete avanzate ottimizzate per l'accesso a banda larga fissa. La nostra esperienza pratica e di successo con tecnologie 5G come Massive MU-MIMO e beamsteering, unita alla nostra consolidata comprensione delle esigenze del mercato della banda larga fissa, ci consentirà di accelerare lo sviluppo di applicazioni e soluzioni pratiche che incorporano servizi 5G. Applicheremo questi servizi attraverso il nostro modello di Wireless Fabric, sfruttando i punti di forza delle architetture di rete PTP, PMP, LTE e Wi-Fi e utilizzando sia lo spettro licenziato che non licenziato, per offrire soluzioni altamente differenziate ed economicamente vantaggiose per i nostri clienti.

giovedì 29 agosto 2019

Cambium Networks annuncia l'acquisizione delle soluzioni Wi-Fi Xirrus da Riverbed Technology.

Grazie a questa operazione Cambium Networks amplia e rafforza ulteriormente il suo portafoglio di soluzioni aziendali.

Cambium Networks, (NASDAQ: CMBM) fornitore globale leader di soluzioni di rete wireless, ha annunciato l'acquisizione dei prodotti e servizi cloud Xirrus Wi-Fi da Riverbed Technology, Inc.

Il portafoglio Xirrus di access point Wi-Fi enterprise ad alte prestazioni e i servizi in abbonamento, tra cui XMS Cloud Management, EasyPass Access, Application Control, Xirrus Positioning System (XPS) e MSP Command Center, miglioreranno e faciliteranno l'implementazione e le funzionalità dei Network Service Application (NSA) esistenti di Cambium Networks, e metterà a disposizione dei clienti un ricco set di nuovi servizi.

"Il wireless è la tecnologia perfetta per connettere persone, luoghi e cose", ha affermato Atul Bhatnagar, Presidente e CEO di Cambium Networks. “Siamo orgogliosi di poterci unire al talentuoso team di Xirrus, che porta con se' una storia di innovazione e una profonda esperienza nello sviluppo di soluzioni Wi-Fi ad alte prestazioni, servizi cloud scalabili, implementazioni ad alta densità, analisi di rete avanzate e servizi in abbonamento cloud. Siamo inoltre felici di dare il benvenuto ai clienti di Xirrus in tutto il mondo e ai partner di canale nella comunità Cambium Networks e non vediamo l'ora di costruire insieme un proficuo rapporto".

“Il team di Xirrus è entusiasta di entrare a far parte di un'organizzazione così fortemente dedicata e impegnata nel wireless networking. La vasta esperienza enterprise di Xirrus e lo sviluppo avanzato contribuiranno in modo sostanziale al successo delle soluzioni  Cambium Networks, proprio nel momento in cui le imprese e i service provider stanno migrando a livello mondiale da soluzioni 802.11ac al nuovo protocollo 802.11ax", ha affermato Bruce Miller, il nuovo nuovo Vice President Enterprise Marketing di Cambium Networks, precedentemente con Xirrus e Riverbed Technology. "La base clienti di Xirrus e la comunità dei partner trarranno vantaggio dal portafoglio di soluzioni wireless di Cambium Networks, ampio e perfettamente complementare."

Le soluzioni Xirrus ampliano e rafforzano l'attuale offerta Wi-Fi di Cambium Networks, per garantire ai clienti in area enterprise, istruzione, enti governativi, hospitality e ai managed service provider (MSP), una straordinaria scelta di tecnologie e soluzioni per la connettività wireless. Le soluzioni Xirrus saranno ancora acquistabili presso i rivenditori Xirrus esistenti e saranno rese disponibili tramite i ConnectedPartner esistenti di Cambium Networks nelle prossime settimane.

sabato 27 luglio 2019

Staples Solutions annuncia l’intenzione di vendere le sedi in Italia, Francia e Spagna


Staples Solutions B.V .annuncia l’intenzione di vendere le sedi situate in Francia, Italia e Spagna a RAJA – azienda di articoli da ufficio, confezionamento e forniture leader sul mercato francese. 

L’accettazione dell’offerta è soggetta al completamento di alcune procedure di consultazione e normative con i rappresentanti dei dipendenti.Le aziende in questione, con un fatturato combinato di € 320 milioni, operano con i marchi JPG, Bernard, MondOffice e Kalamazoo.

L’operazione ci permetterà di semplificare il nostro modello di business, e consentirà a Staples Solutions di concentrarsi sulle attività chiave, ovvero i contratti B2B, servendo sia aziende di medie e grandi dimensioni che istituzioni pubbliche. Le attività in Francia, Italia e Spagna si concentrano principalmente sulle vendite su catalogo e online, e sono quindi focalizzate sulle soluzioni per i clienti con piccoli uffici o agli home office (SoHo). RAJA è un partner strategico di grande importanza per le nostre attività nell’area Sud Europa, con una vasta esperienza in questo segmento di clientela e un’offerta di prodotti che completa la nostra. Riteniamo che questa transazione sia nel migliore interesse di Staples Solutions, e dei nostri clienti, dipendenti e partner,” afferma Dolph Westerbos, amministratore delegato di Staples Solutions.

Concentrandoci su un’unica attività chiave, riusciremo a costruire un’azienda più robusta. Inoltre, questo ci permetterà di investire e cogliere le opportunità che abbiamo identificato in area B2B, per aiutare i nostri clienti a raggiungere risultati sempre migliori”, ha aggiunto Westerbos.

La prevista acquisizione di quattro aziende leader rappresenta una grande opportunità per il Gruppo RAJA. Grazie al significativo aumento della nostra offerta totale di prodotti, riusciremo a implementare la nostra strategia in modo più rapido, per diventare un fornitore globale per i nostri clienti, dalle piccole imprese alle grandi aziende internazionali. La transazione rafforzerà la nostra posizione di leader, e rafforzerà la nostra forte crescita organica”, afferma Danièle Kapel-Marcovici, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo RAJA.

A seguito della transazione, che dovrebbe concludersi a Ottobre 2019, Staples Solutions continuerà a creare le migliori soluzioni per gli spazi di lavoro dei propri clienti aziendali in 12 paesi, con una forte presenza in Europa Centrale e Settentrionale.

martedì 9 luglio 2019

Flowmon utilizza il mirroring del traffico cloud privato e virtuale di Amazon per fornire ai clienti informazioni utili sul traffico di rete

Il supporto nativo offerto da Flowmon al VPC Traffic Mirroring di Amazon aiuta i clienti a mantenere i propri Virtual Private Cloud  (VPC) sicuri e funzionali

Flowmon Networks, fornitore di soluzioni avanzate per il monitoraggio e la sicurezza della rete, ha annunciato che la sua soluzione Flowmon è tra le prime a supportare il mirroring del traffico di Amazon Virtual Public Cloud (Amazon VPC) di Amazon Web Services (AWS). I clienti Flowmon possono ora trasformare la loro infrastruttura Amazon VPC in un ambiente trasparente per rilevare e rispondere più rapidamente alle anomalie della rete, alle minacce alla sicurezza e ai problemi relativi alle prestazioni delle applicazioni.

In passato le imprese erano abituate a poter contare su un livello elevato di visibilità sulla propria infrastruttura locale, in modo tale da garantire che i servizi critici supportassero efficacemente gli obiettivi di business e la soddisfazione degli utenti. Tuttavia, con il passaggio agli ambienti cloud, le aziende non hanno più una piena visibilità del traffico di rete, poiché i tradizionali approcci di monitoraggio come L2 tapping o SPAN / mirror non funzionano in tale ambito. Il supporto nativo di Flowmon per il mirroring del traffico di Amazon VPC offre quindi ai clienti di Flowmon un livello di controllo sulle proprie risorse cloud assolutamente analogo a quello che avrebbero sulla propria infrastruttura locale.

"Siamo molto soddisfatti del mirroring del traffico di Amazon VPC. Possiamo offrire ai clienti di Flowmon Collector la visibilità di AWS nei carichi di lavoro del cloud in pochi clic. Risolvere problemi di prestazioni e rilevare anomalie e minacce alla sicurezza è quindi facile come nel mondo locale ", ha affermato Pavel Minarik, Chief Technology Officer di Flowmon Networks.

Flowmon ha collaborato con AWS per poter portare questa funzionalità al momento del suo lancio globale. Il mirroring del traffico di Amazon VPC fornisce strumenti di monitoraggio e sicurezza grazie alle tracce di acquisizione dei pacchetti attraverso l'Elastic Network Interface (ENI). Sfruttando questa caratteristica, Flowmon consente ai team NetOps e SecOps di avere una visione immediata dei propri VPC Amazon e disporre dell'intelligenza analitica necessaria per indagare sulle minacce e il degrado delle prestazioni.


Flowmon è una soluzione di monitoraggio e analisi della rete che offre una visibilità completa sui processi IT mission-critical. Fornisce funzionalità di rete e di sicurezza per l'identificazione efficace del degrado della rete, la risoluzione rapida dei problemi, reporting, pianificazione della capacità e rilevamento di anomalie e minacce informatiche capaci di aggirare il perimetro e le soluzioni signature-based. Con il suo focus sul cloud e la progettazione iper-scalabile, consente il monitoraggio in tempo reale su infrastrutture on-premise, virtuali, cloud e ibride.

giovedì 4 luglio 2019

Cambium Networks annuncia cnHeat, il nuovo servizio dedicato ai WISP per il Network Planning, disponibile in abbonamento.

Le informazioni offerte dal servizio per la pre-qualifica relativa all'intensità del segnale wireless in una determinata area, consentono agli operatori di risparmiare tempo e costi, aumentando al contempo l'efficienza delle connessioni per i nuovi abbonati

Cambium Networks, fornitore di riferimento per le soluzioni di rete wireless, annuncia la disponibilità del servizio in abbonamento per la pianificazione della rete cnHeat. Il servizio offre una visualizzazione su mappa dell'intensità del segnale nelle aree in cui è disponibile connettività a banda larga attraverso reti di distribuzione wireless point-to-multipoint basate su PMP 450 ed ePMP.  cnHeat permette di valutare le nuove opportunità di connettività per sfruttare a meglio le soluzioni offerte dalla infrastruttura wireless di Cambium Networks.

"Stiamo utilizzando cnHeat per valutare la copertura wireless in relazione alla posizione sul territorio di nuovi potenziali abbonati, il che ci consentirà di ottimizzare la selezione degli utenti e il ritorno sul nostro investimento", ha affermato Rob Reif, Chief Technology Officer del WISP  Pixius Communications a Wichita, in Kansas. "Finora i risultati sono stati molto incoraggianti."

Il servizio di abbonamento cnHeat è disponibile per qualsiasi località del mondo. E' disponibile una dimostrazione video del lavoro sul campo effettuato attraverso il software cnHeat con Pixius Communications.



"Il servizio cnHeat identifica e valuta in modo specifico le sedi di clienti corporate e residenziali raggiungibili tramite un'infrastruttura di rete esistente o anche solo pianificata e consente agli operatori di rete di concentrarsi sulla crescita del fatturato.

Basandosi sull'esperienza di Cambium Networks nella tecnologia RF e lavorando a stretto contatto con gli operatori di rete di tutto il mondo, cnHeat genera previsioni di copertura RF estremamente accurate", ha affermato Scott Imhoff, Vicepresidente senior Product Management e Marketing, Cambium Networks. "Una migliore informazione consente agli operatori di rete di ridurre i tempi e i costi del lavoro sul campo  e di incrementare notevolmente il successo delle installazioni".

cnHeat è l'ultimo strumento di Cambium Networks per migliorare le prestazioni e l'efficienza delle comunicazioni wireless. Gli operatori di rete possono progettare rapidamente collegamenti ad alta affidabilità con il servizio LINKPlanner gratuito e successivamente monitorare le prestazioni e gestire la rete con la piattaforma di management end-to-end gratuita cnMaestro.

Per ulteriori informazioni: http://www.quorum-pr.com/clienti/cambium-networks/

Infinera fornisce le tecnologie DWDM & Instant Network per la nuova rete Nibble di Sparkle, che collega la Sicilia con l'Europa


 Infinera annuncia che Sparkle ha scelto i propri apparati XT-3600 per la rete Nibble, la nuova dorsale fotonica a lunghissima distanza che collega la Sicilia con i principali punti di presenza (PoP) e data center in Europa. Sparkle sfrutta le funzionalità avanzate dell’Infinera XT-3600: prestazioni, dimensioni ridotte, basso consumo, e capacità di interoperare in modo trasparente con la rete Infinera già installata. Integrazione che semplifica la gestione della rete e consente a Sparkle di attivare velocemente nuova capacità on-demand senza necessità di overprovisioning.

Sparkle, il primo service provider internazionale in Italia e tra i primi 10 operatori globali, ha lanciato la rete Nibble per fornire il massimo livello di velocità sul mercato insieme a bassa latenza, prestazioni avanzate, scalabilità e connettività garantita tra le principali sedi europee, e rispondere alle crescenti esigenze di capacità di rete da parte di carrier e aziende. Con l’Infinera XT-3600, Sparkle eroga servizi Ethernet a 100 Gigabit, e automatizza l'attivazione dei servizi grazie a Instant Bandwidth.

"La partnership con Sparkle rappresenta uno dei maggiori successi di Infinera sul mercato italiano, e ci aiuta a sostenere il concetto di Infinite Network", afferma Franco Busso, VP Sales South Europe di Infinera. "Con la crescita della domanda di capacità, infatti, gli operatori cercano soluzioni in grado di semplificare le operazioni e garantire scalabilità, e gli apparati XT-3600 sono un ottimo esempio del modo in cui Infinera sta portando le tradizionali reti di trasporto verso il cloud".

Infinera XT-3600 fa parte della soluzione Infinera Infinite Core, e offre le prestazioni estremamente avanzate della quarta generazione degli Infinite Capacity Engine (ICE4) sviluppati dalla stessa Infinera, oltre all’Advanced Coherent Toolkit, che permette di aumentare sia la capacità di rete che le prestazioni ottiche con un basso consumo energetico.

Informazioni su Infinera : 
http://www.quorum-pr.com/clienti/infinera/


giovedì 20 giugno 2019

INDUSTRIAL IoT E CYBER SECURITY: COME DIFENDERSI

Un evento organizzato da Personal Data e Project Informatica per conoscere 
i rischi legati agli attacchi verso i dispositivi IoT

Personal Data, system integrator bresciano del Gruppo Project e Project Informatica hanno organizzato in collaborazione con Cisco, Duo e Panduit un evento dedicato alla tematica della cyber security industriale. 

Giovedì 27 giugno, ore 9 - 15

C/o Cantine Bersi Serlini Franciacorta

Via Cereto, 7 - 25050 Provaglio d'Iseo (Bs)

La diffusione dell'IoT nell'industria è in continua crescita: questo sviluppo implica di riflesso maggiori rischi per la cyber sicurezza che potrebbe portare a gravi perdite per le organizzazioni. Secondo alcune recenti indagini, i dispositivi IoT vengono attaccati entro cinque minuti dal collegamento e diventano oggetto di attacchi specifici nel giro di 24 ore. Inoltre, il numero di attacchi DdoS (Distributed Denial of Service) nel 2018 è cresciuto del 26% rispetto all'anno precedente. 

Partendo dagli scenari e i rischi inerenti all'Operational Technology, in questa occasione verranno trattate le tematiche di risk e security assessment con l'obiettivo di offrire un approccio complessivo ed efficace per affrontare insieme una strategia di sicurezza adottando le soluzioni più appropriate. Un grande contribuito verrà dato da Panduit e Cisco per quanto riguarda gli approfondimenti sull'infrastruttura industriale e l'approccio tecnologico e ampio spazio verrà dato alle soluzioni e servizi in ambito OT.



giovedì 23 maggio 2019

Personal Data partecipa al BIE (Brescia Industrial Exhibition)

Personal Data, system integrator bresciano del Gruppo Project, focalizzato su soluzioni per la virtualizzazione e la business continuity dei sistemi IT, partecipa alla quinta edizione del BIE, Brescia Industrial Exhibition, che si terrà dal 23 al 25 maggio presso il Centro Fiera del Garda di Montichiari, Brescia. La fiera è un appuntamento importante per meccanica, macchine utensili e automazione e si inserisce in un territorio strategico, che detiene il primato a livello internazionale per concentrazione di aziende del settore. 

Nello spazio espositivo situato al Pad. 8 - Stand 17, Personal Data presenterà  a  clienti, partner e prospect il software Business Cube, gestionale personalizzato dall'azienda in ottica industriale per il controllo della capacità produttiva. I moduli introdotti sono dedicati al monitoraggio della produzione (pianificazione, calendario operativo, occupazione centri di lavoro, utilizzo macchine e persone), all'assegnazione del carico macchine e alla rilevazione e all'avanzamento della produzione, che si integrano e interagiscono con tutte le procedure standard del gestionale. La parte Mobile dell'applicativo viene installata su ciascuna delle postazioni da monitorare (PC industriali o tablet) e si può consultare anche da remoto. 

Inoltre, sarà l'occasione per conoscere i servizi offerti dalla divisione Sicurezza IIoT con cui Personal Data crea soluzioni specifiche per ambienti industriali in grado di proteggere dispositivi e soluzioni Industrial Internet of Thing per l'automazione in ottica Industria 4.0. Metodologie che garantiscono la continuous availability, proposte ai clienti con un approccio consulenziale da tecnici altamente qualificati, per ogni tipo di esigenza di business.

Per maggiori informazioni sulla Fiera: https://www.fierabie.com/it/